Diserbo in città: l'interrogazione