Valerio Berruti e Udaka


Scritto da admin | mercoledì, 4 giugno, 2014


Vota Articolo:
1 Voti



Un breve profilo di Valerio Berruti l'artista che alla Notte degli eroi porterà l'installazione Udaka

Valerio Berruti (Alba, 1977) vanta una serie di mostre personali a Tokyo, Milano, Belgrado, Seoul, Johannesburg, Singapore, la partecipazione alla Biennale Venezia del 2009 e alle ultime due edizioni di Luci d’Artista a Torino. Lavora a Verduno nelle Langhe, dove nel 1995 ha acquistato e restaurato con le sue mani una chiesa seicentesca abbandonata. E’ diplomato in critica d’arte al DAMS di Torino ed è una delle anime di Collisioni, festival musicale e letterario in collina che si svolge ogni anno a Barolo.

Alla Notte degli eroi 2014 propone una video installazione dal titolo Udaka (fango in lingua zulu), composta attraverso il montaggio di 350 disegni su carta realizzati con la terra del suolo sudafricano; in perfetta sintonia con il titolo della serata, Fabbricatori di futuro, il protagonista è un bambino che, muovendosi, interagisce con lo spazio esterno e, in ultima analisi, con gli spettatori, che saranno accolti all’interno di uno spazio oscuro.

La verticalità dello spazio di proiezione, in relazione alle campate industriali del vecchio opificio che ospita l’installazione offrono una esperienza fortemente interattiva, amplificata dal commento sonoro appositamente composto da Simon Attwell and Zolani Mahola (dei Freshly Ground).

L’installazione resterà comunque visibile anche nei giorni successivi alla Notte degli eroi, tutti i pomeriggi fino al 28 giugno 2014 durante gli orari di apertura dello spazio Nevlin (15.00-19.00 dal martedì al sabato).

 


Il sito di Valerio Berruti »

Commenti