#muccina


Scritto da admin | giovedì, 6 febbraio, 2014


Vota Articolo:
18 Voti



Una rubrica sempre aggiornata con i pensieri di Renata Mucci, nostra amica e infaticabile scrittrice. La serena filosofia della più schietta brescianità, per citare le sue parole.

Chi è Renata Mucci

_____________
23 marzo2015


WOW ! Inizio oggi per me una nuova avventura e vorrei avervi al mio fianco per aumentare la carica necessaria che mi consentirà di partire col piede giusto.

Ci siete? siete caldi ? Udite, udite ! Tra poco accoglierò nel mio studiolo una attrezzatura che convaliderà la mia appartenenza all’emittente televisiva locale TELETUTTO ! Da casa, potrò collegarmi alla rete dove avrò uno spazio nel quale mi riprometto di riversare quel patrimonio di idee e di emozioni accumulato nel lungo percorso

E l’emozione è ineludibile.

E’ una sensazione stimolante e piacevole, anche cauta e trepida. Piacerò ? riuscirò a far arrivare al telespettatore l’intensità dei sentimenti ? Difficile rispondere in questo momento, ma una certezza prende spazio : CI METTERO’ L’ANIMA “

P.S. Non so se l’intervento avrà cadenza settimanale, in quale giorno ed a che ora, vi terrò informati perché potrete collegarvi su canale 12 a Brescia e su canale 87 per il resto del Paese.

_____________
22 febbriaio 2015

Nella mia casetta nell’entroterra del lago di Garda ospitavo, d’estate, le mie amatissime nipoti nei mesi estivi. Paola e Roberta, dai tre/quattro anni fino ai 18 sono state la mia oasi serena. Quando uscivamo senza meta , alla domanda di rito “DOVE andiamo ?” Rispondevo “ A inventare la felicità!” Ed hanno imparato così, che la felicità è nella bellezza dei luoghi, nel nostro canto corale, sottovoce o a squarciagola, era nell’acqua fresca del lago che accoglieva le loro lunghe nuotate, e si confermava nell’abbondante colazione consumata avidamente e la ritrovavamo la sera, quando in terrazza ci godevamo l’azzurro del cielo e la freschissima, dolce anguria. Passavamo le giornale con la gioia negli occhi e nel cuore. Scorci di vita, pagine meravigliose scritte con la penna intinta nella semplicità più assoluta. Le ricordo in questa piovosa giornata perché sto assaporando una succosa grossa arancia siciliana che “le mie ragazze” mi hanno fatto recapitare ieri, con il tramite di mio figlio che è il loro solerte papà. E non ho avuto bisogno di inventare la felicità, perché la felicità si è presa dentro di me, il posto che le spettava. Con prepotenza.

Auguro anche a voi, amici di sempre, di riuscire a inventarvi la felicità !

_____________
5 novembre 2014

La cultura dell'odio
politica, sociale o religiosa
é pedagogicamente scorretta,
umanamente scorretta,
socialmente scorretta
e deleteria per tutti.
Un educatore non deve dimenticarlo mai.

_____________
17 ottobre 2014

Riservate la vostra stima profonda alle persone serie, che sorridono spesso! Non ve ne pentirete!

____________
03 luglio 2014


Quando anche il silenzio è colpevole!
Vorrei offrirvi sempre e soltanto sorrisi, ma purtroppo capita che non se ne abbia la possibilità.
In Siria e in Palestina, ancora morti ! Bambini e ragazzetti "giustiziati". Ma uccidere gente indifesa, bambini e ragazzi, è imperdonabile e NON RISOLVE. 
E in guerra, anche quando finisce la strage degli innocenti, cambia - eventualmente - soltanto la faccia del tiranno.
E i morti sono sempre incolpevoli a dimostrare l'inerzia del mondo! 
Condividiamo amici, facciamo chiasso intorno a questo scempio orrendo e inutile! Non servirà? Può essere, ma tutto è meglio dell'indifferenza che non è mai tollerabile.

____________
04 giugno 2014


Oggi amici, è davvero un gran giorno,
chiude un anno che non fa ritorno, 
ma ne apre uno nuovo di zecca
come un fiore che mai si secca !
Son decisa ho un programma sicuro
per godermi un sereno futuro
e comincio con sana allegria
con gli amici, alla Pasticceria.

So che oggi offrire mi tocca
ed ho già l’acquolina in bocca !
Salatini, dolcetti e caffè 
e chi vuole può bere un buon tè
Son pulita, lavata e stirata
e, confesso, un pochino eccitata
E’ una gioia compiere gli anni
importante è scordare gli affanni
Specie se, sempre in letizia,
si fa un brindisi all’amicizia 
Anche “i miei”, mi saranno accanto
quindi amici “Non ho alcun rimpianto !”
E mi adorna, con grande diletto,
di qualcosa a cui tengo “da matto”
E’ l’affetto che mi testimoniate
che mi arriva, ogni giorno, a palate !

Vi conosco e vi voglio un gran bene
e mi aiutate a scordar le mie pene
Alto il calice e insieme brindiamo
e teniamoci stretta la mano ! 

_____________
25 maggio 2013

Non crediate che "un voto " sia insignificante. Non dimenticate che l'oceano è fatto di gocce" VOTIAMO RAGAZZI ! Votiamo tutti, facciamolo oggi a tutela del nostro domani!

_____________
20 maggio 2014

Riflusso di pensieri .
C’era una volta la giovane Renata ! C'erano sguardi interessati che sfioravano la mia persona, nella sua interezza e ne ero gioiosamente consapevole ESISTEVO! presente e partecipe, spesso gradita e qualche volta utile.
Adesso, ho la sensazione di essere diventata invisibile o soltanto ingombrante, ma ciò lascia spazio allo stesso pensiero gioiosamente consapevole: ESISTO! Sono ancora presente e partecipe, spesso gradita e qualche volta utile.
Privilegiata e diversamente giovane.

_____________
18 maggio 2014

Musei aperti, accessibili, vivi ! 
Musei che adempiono al loro fine che è quello di regalarsi allo sguardo dei contemporanei, rivelando il passato. La cosa mi entusiasma fin nel profondo dell’anima e mi auguro che queste iniziative non restino episodiche o peggio isolate.
Sono eventi che vanno incontro ai bisogni dell’anima, altrettanto impellenti quanto quelli fisiologici. Nutriamoci di bellezza e diventeremo certamente migliori. E, a corredo, avviciniamoci rispettosamente alla natura e ai suoi abitanti, indipendentemente dal numero dei loro arti, ascoltiamo buona musica, cogliamo la bellezza di ogni stagione, viviamo intensamente e guardiamo al passato sorridendo ai futuro.
Lasciamoli aperti i Musei affinché possano offrire i loro tesori al nostro sguardo ! Utilizzeremo, onorandolo, quel bene prezioso che si chiama VITA ! Musei aperti, accessibili, vivi! 

___________
27 apile 2014
Allarghiamo i nostri orizzonti!

“Povera gente, lontana dai suoi, in un Paese qui che gli vuol male” questa é l’ottica che ha ispirato Giuseppe Giusti quando – nell’ode “SANT’AMBROGIO”- si riferiva ai tedeschi che, all’epoca, avevano invaso la nostra Patria, con bellicosi intenti.

E “povera gente, lontana dai suoi, in un Paese qui che gli vuol male” io penso quando incontro un extra comunitario, povero e malvisto, costretto a cercare di ritrovarsi lontano dalla sua Patria d’origine
Per fortuna c’è ancora, tra noi, chi rifugge dall’ottusità colpevole e razzista. Per fortuna!


____________
21 aprile 2014
Il lunedì dell'Angelo!
Avevo meno di dieci anni all’epoca e nel giorno di pasquetta, io e mia sorella Anna eravamo eccitatissime.
Realizzavamo infatti una bella scampagnata con mamma e papà, con tanta gioia e a costo zero. In concreto portavamo in un capiente cestino: uova sode, un bel salamino e i “radicì” che era il tenero radicchietto primaverile tagliato sottilissimo, dalle mani esperte del “mi babbo”! Una tovaglietta e qualche bicchiere di carta. Tutto pronto per l’attesissima scampagnata, preceduta dall’allegra scarpinata che ci portava sulle nostre ridenti colline. E sull’erba il gioioso pic-nic condiviso con molte altre famiglie. Gioia semplice e intensissima, e indimenticata! E non avevamo la percezione di vivere gli ultimi anni sereni, prima di una guerra infame !
Ma, mi credete se vi dico che mentre scrivo sorrido! Si, credetemi sorrido davvero con rinnovata, dolcissima, intima e genuina felicità! Buona pasquetta a toute le monde!

 

___________
15 aprile 2014

Pianifica le cose:
non stava piovendo, quando Noè cominciò a costruire l'arca.


__________
4 aprile 2014

Replay di un ricordo.
Però ti penso sempre, mamma !
Quel giono, dopo che mia madre era stata informata dalla mia insegnante di italiano in ordine al mio profitto scolastico, colsi il suo sorriso soddisfatto e azzardai: ” Allora?” - “Allora, sono contenta che non abbiamo buttato soldi dalla finestra. Madre Savoldi ha detto che fai il tuo dovere, anzi che lo fai bene e non ti manca la parlantina!”
Sperando in un premio, di nuovo chiesi: “E allora?”
“E alura, ades che te ghet emparat be’ a parla’….te garet de emparà be’a fa sito!” che nel nostro rude, incisivo dialetto significa : "Allora….adesso che hai imparato bene a parlare, dovrai imparare altrettanto bene…. a tacere!"


____________
21 marzo 2014

Mi ripeto per ricordare che "muccina" è il vezzeggiativo che mi attribuiva il "mi babbo" traendolo dal mio cogmome Mucci. Vuole essere un vezzaggiativo come carina, patatina e quindi richiede l'iniziale minuscola e in concreto mi si addice, anche perchè mi sento minuscola. Semplicemente una formichina tra le formichine. Ma debù!


____________
13 marzo 2014

Queste giornate sono ideali per...pedalare!
Pedalare serenamente, senza pericoli, per riscoprire la natura e le nostre stesse risorse fisiche, dovrebbe essere possibile a tutti. Si tratta di un’attività non inquinante, ritemprante e anche educativa che, con naturalezza, limita l’uso delle quattro ruote e aiuta a riscoprire il piacere del gioioso faticare. E' quindi opportuno spronare e supportare le Autorità Comunali in ogni loro iniziativa che abbia come scopo la viabilità - opportunamente tutelata - delle due ruote.
Piste ciclabili ovunque e poi….in sella ragazzi !
Mi auguro che tutto ciò si realizzi e si realizzi a breve, non certo perché desidero percorrere il mio futuro in sella ad un velocipede (;-) ma per offrire al vostro futuro una chance in più. Io, altri 87 anni di sicuro non li avrò, ma per voi la speranza dovrebbe diventare una certezza.
Buone pedalate, amici e buena vida.


____________
06 marzo 2014

Siamo tutti molto impegnati nel notare cosa dovrebbero fare GLI ALTRI, mentre basterebbe mettere lo stesso impegno per fare bene la nostra parte.
E il mondo sarebbe migliore.
 

____________
03 marzo 2014
La consapevolezza e l'obiettività sono i due grandi, imprescindibili valori che illuminano il giorno! 


______________
27 febbraio 2014
Se....
Se puoi cominciare la giornata senza caffeina,
Se puoi andare avanti senza pillole stimolanti,
Se riesci ad essere festoso ignorando dolori e sofferenze,
Se eviti di lamentarti, annoiando la gente con i tuoi problemi,
Se puoi mangiare lo stesso cibo ogni giorno ed esserne grato,
Se riesci a capire quando le persone che ami sono troppo occupate per darti retta,
Se accetti critiche e rimproveri senza risentirti,
Se ignori la cattiva educazione di un amico ed eviti di correggerlo,
Se tratti i ricchi come i poveri,
Se affronti il mondo senza bugie o inganni,
Se sai vincere la tensione senza l'aiuto di un medico,
Se sei capace di rilassarti senza uso di liquori,
Se riesci a dormire senza l'aiuto di farmaci,
Se puoi affermare in tutta onestà che, al fondo del tuo cuore,
sei privo di qualsiasi pregiudizio su religione, colore, credo politico,
Allora, sei buono QUASI quanto il tuo cane!
______________
25 febbraio 2014

Permalosità. Parliamone dai!
Quale sarebbe la prima giusta reazione quando ci dicono qualcosa di sgradevole? Chiedersi velocemente se l’osservazione è giusta o sbagliata, ed eventualmente ammettere il proprio errore. Ma se ogni volta riteniamo che sia sbagliata, dovremo forse cercare nell’obiettività un qualche aiuto.. E certamente non è facile.
Forse aiuta ammettere che la permalosità fa vivere male e finisce per diventare il tormentone del nostro convivere. Ragà ! Non è mica vero che tutti ce l’hanno con noi! Forse, anzi siamo assolutamente insignificanti e qualcuno vuol far emergere qualche nostro eventuale valore. Questo capita quando l’osservazione sgradita ci viene da chi ci vuole bene. Provare a pensarci non può far male, che ne dite?

______________
23 febbraio 2014

La strofa di una vecchia canzone, dedicata al papà recitava, tra altro : “E se l’amor, potesse far miracoli, vorrei tornar bambina insieme e a te!”
Belle parole contrarie però al mio pensiero. Io, infatti vorrei condividere la mia vecchiaia con quella dei miei genitori per annullare alcune stupide frasi formulate "a quel tempo". Quando dicevo “Capisco!” e non capivo niente, perché la vecchiaia è uno stato che deve essere vissuto, per essere compreso.
Chiedo scusa oggi, per aver sorriso con sufficienza della stanchezza (ingiustificata?) della mia mamma, per la svogliatezza del “mi babbo”. Sono sensazioni che mi circolano piano nelle vene ed ecco perché le capisco, adesso.
E non potevo prevedere che - dopo le lotte che la vita impone, dopo le battaglie, dopo le fatiche affrontate con vigore - arrivasse lo stupore per l'inattesa fragilità e questa voglia insaziabile….di tenerezza che non si confessa, soltanto per pudore.
Tenetelo presente quando guardate i vostri vecchi! Por favor. 


_______________
15 Febbraio 2014

Ogni sabato - che dovrebbe essere socializzante e sereno – fa vittime che volontariamente si offrono, si lasciano ottundere, rinunciando all’unica vera arma di difesa che è la limpida partecipazione mentale agli eventi.
E’ davvero ben misera quella gioventù che cerca di alterare la sua mente e il suo sentire con sostanze comunque allucinogene. Povera disastrata gioventù che non asseconda la vivacece curiosità, l’interesse partecipe, l’apprendimento che arricchisce al mente.
Cosa c’é di più intrigante di una mente libera, capace di non lasciarsi offuscare dall’alcool o dall’ impasticcamento. Cosa c’è di più bello che ricordare e rivivere a sensi svegli il passato anche recente. Perchè non provare a sentirsi orgogliosi di una mente padrona delle SUE sensazioni?
Fate che sia un buon sabato ragazzi!

_______________
13 Febbraio 2014
Questo lungo autunno strano /che l’inverno tien lontano
lascia tutti un po’ perplessi /nei pensieri e nei riflessi.
Un Natale senza neve /senza gelo, sembra lieve
ma non è che sia appagante /e non soddisfa, sta variante.
Oggi…sembra primavera/però è finta, non è vera!
E pur le piante son stupite/se dal sole sono colpite.
“Che succede ? -dicon piano /Questo clima per noi è vano,
anche a noi l’inverno manca /e ogni gemma, lenta arranca"
Ma nel ciel c’è chi sorride /e il timor non condivide.
Verrà il freddo e il tempo cupo,/ché nol mangia neanche il lupo !
_______________
12 Febbraio 2014

Replay - Italiani, litigiosi per natura !
Mi chiedo insistentemente se l’umanità troverà mai pace. Noi italiani, fin da tempi relativamente remoti siamo sempre stati Guelfi e Ghibellini, Capuleti e Montecchi e siamo giunti alle attuali contese di “destra e sinistra”. Cambieremo mai?
Forse lo spirito competitivo è più forte dell’aspirazione al benessere comune e concludo affermando che alcuni comportamenti sono improntati alla scarsità di intelligenza! Infatti se prefiguriamo un mondo fatto di gente collaborativa e disponibile si profila una visione davvero paradisiaca.
Il Paradiso…non è qui, ma dobbiamo continuare a sognare un mondo migliore ! E, anche procedendo a piccoli passi avremo la prova che migliorare SI PUO'.

______________
11 Febbraio 2014

Sono pervasa da una lieve, piacevole insulsaggine. Mi muovo, sorrido, compio i bellissimi gesti della consuetutine, ma mi pare di non avere parole degne d'essere trasmesse. Seguirò l'invito di un amico sincero che mi esortava, non recentemente, a non forzare l'anima, ma assecondarla anche nel bisogno di silenzio.
Ma tornerò appena avrò qualcosa che sia degno del vostro gentile ascolto. Posso ritenermi perdonata?
Con l'affetto di sempre by, by!


______________
8 Febbraio 2014

Piove ! Restate in casa? Avete voglia di leggere ? Vorrei riportare alla ribalta dei miei amarcord il concetto di povertà che - negli anni della mia età scolare. - era una povertà dignitosa, uniforme, collettiva che i Comuni supportavano con varie lodevolissime, piacevoli iniziative.
La cura elioterapica, in Castello, per esempio. Sul Colle Cidneo in Brescia, polmone verde della città, una quarantina di bimbe con grembiulino a quadrettini bianco e rosso venivamo sollecitate a godere del sole caldo e dell’aria fresca del colle e ci veniva anche consegnato un grosso pane con una minuscola, preziosa cioccolatina per la merenda, che ci pareva sontuosa.
Io ricevevo anche la Santa Lucia riservata ai meno abbienti, (un pacco contenente biscotti, zucchero, un vasetto di miele e il panettone) e la cosa mi divertiva enormemente perché mi sembrava - in concreto - una furbata. Io, in effetti, che soffrivo per i geloni dovuti al freddo, che avevo il vestitino della domenica e due soli paia di scarpine (uno estivo e uno invernale) ero profondamente convinta che non mi mancasse proprio niente!
Ed era vero! La mia mamma era sempre indaffarata in casa, con me e la mia sorella più grande e ci confezionava, sferruzzando, splendidi abitini di lana di mille colori. I Missoni degli anni di guerra. La mia mamma sapeva fare tutto e non era mai stanca, SI, in effetti, avevo ragione di sorridere sornionamente nel ricevere il pacco dei poveri, perché io, in effetti, ero ricchissima!

______________
5 Febbraio 2014
Una bella pacca sulla spalla all'autostima.
Quando la tua autostima si fa dubbiosa, CONFRONTATI !
Confrontati con lo scarso spessore di alcuni,
con l'egoismo di molti,
con l'ipocrisia dilagante,
con la carente autonomia interiore di chi si sente forte soltanto nel gruppo,
con chi è indifferente al dolore dell'altro.
Potrai così... trovare il tuo spazio tra i molti che consentono l'equilibrio di questa disastrata umanità. Tra coloro che evitano la ribalta, che sono paghi di un sorriso,che vogliono dare garanzie allo sguardo fiducioso di un bimbo.
In concreto : TRA I MIGLIORI !



______________
4 febbraio 2014

Lo stesso orizzonte. Tutti pronti a puntare il dito, tutti pronti a denigrare, tutti intenti a guardare il peggio, pronti alla critica. Ma santiddio perché non vediamo altro ? Anche nel Governo, alcune persone si dedicano, lavorano, sperano. Perché non le supportiamo ? La clòaca esiste ed è sotto gli occhi di tutti, il marcio c’è, la disperazione dilaga, ma non sarà il pessimismo a ridare speranza.
La barca fa acqua, ma non sarà certamente dimenandoci e imprecando che la dirotteremo verso una spiaggia tranquilla. C’è bisogno, oggi più di sempre, di collaborazione concreta e non sarà bocciando sempre qualsiasi iniziativa che si costruirà il futuro. Ben vengano i colpi di remo, vigorosi ed energici, ma che portino nella stessa direzione ! WOW,mi sono sfogata e, adesso vado a farmi un buon caffè. Mi propongo di gustarlo con un preliminare cin,cin per tutti gli uomini di buona volontà ! Ciao bella gente !

Commenti